Aste immobiliari

FAQ

Q
E' possibile vedere l'appartamento?

Si, è possibile vederlo si fissa un appuntamento con il Custode Giudiziario e nella data ed ora concordata si ha l'accesso all'immobile.

Q
Quando divento realmente proprietario dell'immobile?

Diventa realmente proprietario dell'immobile quando il tribunale, circa 60 gg dopo l'aggiudicazione dell'immobile (60 + 11 nel caso di vendita con incanto), emette il Decreto di Trasferimento. Da quel momento partono onori ed oneri e quindi anche la possibilità di iniziare le procedure per liberare l'immobile.

Q
E' vero che gli abusi edilizi presente su un immobile all'asta sono sanabili?

Si, eventuali abusi vengono segnalati dal CTU (il perito del tribunale) nella perizia iniziale e noi stessi ci preoccupiamo di richiedere la sanatoria al Giudice dopo l'aggiudicazione. Gli oneri oblatori vengono pagati contestualmente al saldo prezzo, ed il Tribunale dispone la SANATORIA DEFINITIVA già nel Decreto di Aggiudicazione.

Q
Quanto è possibile risparmiare acquistando all'asta?

Se si acquista per investimento il risparmio medio consigliato è del 30% sul valore di mercato, la nostra professionalità ed esperienza nel settore ci consente di aiutare il cliente a stabilire il suo budget e a scegliere immobili che rientrino in questa fascia. Se invece si acquista per esigenze abitative il risparmio medio consigliato è del 10% sul valore di mercato, il che consente spesso al cliente di poter utilizzare il resto del suo budget per tutti quei lavori di ristrutturazione che occorrono quando si va ad abitare in una nuova casa.

Q
Ma non è rischioso acquistare immobili all'asta?

No non lo è! Anzi è l'acquisto più sicuro e conveniente per due motivi fondamentali: L'immobile all'asta viene LEGALMENTE LIBERATO da ipoteche e pignoramenti preesistenti contestualmente all'emissione del Decreto di trasferimento e aggiudicazione. Nessun altro creditore potrà mai vantare diritti per crediti precedenti su un immobile aggiudicato all'asta. L'acquisto all'asta comporta sempre un risparmio sul valore di mercato di almeno il 10% per arrivare fino ad un massimo del 30%; quale altro acquisto da queste garanzie?

Q
Se mi aggiudico un'asta dopo quanto tempo entro realmente in possesso dell'immobile?

La disponibilità reale dell'immobile si riesce ad avere in un lasso di tempo che va dai 6 ai 9 mesi dall'aggiudicazione. Giuridicamente parlando l'immobile è libero sin dall'emissione del decreto di trasferimento, che è infatti un titolo esecutivo e consente tramite l'assistenza di un legale (di sua fiducia o che le possiamo fornire noi) di liberarlo in breve tempo.

Q
Quindi quando devo versare il saldo prezzo?

Dal momento dell'aggiudicazione definitiva Lei ha 60/90 gg per saldare il prezzo ( i termini del saldo prezzo sono specificati nell'ordinanza di vendita). Si concorda un appuntamento col Tribunale e si procede al saldo.

Q
Chi decide il prezzo massimo che devo offrire?

Lo decide indubbiamente Lei in base alle sue esigenze ed ai suoi obiettivi. A noi spetta il compito di consigliarLa sul come gestire meglio il suo budget.

Q
E se non mi aggiudico l'asta?

Questo può capitare nel caso l'immobile raggiunga un prezzo superiore al budget che Lei si e prefissato. L'asta immobiliare non è una gara sportiva in cui è importante arrivare primi ad ogni costo, bisogna tenere presente i propri interessi prima di tutto, acquistare un immobile ad un prezzo superiore al budget significherebbe acquistarlo ad un prezzo di mercato se non superiore, ed è quindi incompatibile con l'obiettivo di chi partecipa all'asta per conseguire un guadagno sia pure sotto forma di risparmio.

Q
Quanto costa l'acquisto all'asta?

I costi dell'aggiudicazione all'asta di un appartamento sono più bassi rispetto all'acquisto sul mercato, perché non c'è bisogno del Notaio, si paga un 2% circa di spese di segreteria e tribunale oltre all'imposta di registro che si calcola sul valore di aggiudicazione e varia in base a prima o seconda casa.
Nel caso di cointestazione ognuno degli acquirenti paga secondo le sue dichiarazioni (prima o seconda casa).

Q
L'acquisto all'asta è mutuabile?

Si, attualmente le banche finanziano mediamente fino all'80% del prezzo di aggiudicazione. Se lo desidera noi siamo in grado di fornirLe anche questo servizio offrendoLe il tipo di mutuo che preferisce (fisso/variabile/protetto)

Q
Posso inizialmente offrire solo il prezzo base d'asta oppure devo comunque partire dal primo rilancio?

La prima offerta valida parte dal prezzo base più il rilancio minimo.